Il valore delle ricerche

Valore delle ricerche

17 mag Il valore delle ricerche

Il Presidente di Assirm, Umberto Ripamonti, ha partecipato al convegno organizzato da Adacta a Milano lo scorso 4 aprile, ‘I sensi aiutano a capire’, con un interessante intervento sul valore della ricerca di mercato oggi.

 

“In un contesto difficile per le economie mondiali come l’attuale, Assirm, l’Associazione degli Istituti di ricerche di mercato, sondaggi di opinione e ricerca sociale, si fa portavoce della cultura di fare ricerca come strumento a supporto di strategie di investimento efficaci e sicure.

L’’informazione’, infatti, è la risorsa strategica a cui le aziende devono fare riferimento per navigare nella complessità del mercato e individuare percorsi di sviluppo insieme a un consumatore che, sempre di più, vuole essere parte del processo decisionale”. Ha dichiarato Umberto Ripamonti, Presidente di Assirm al convegno promosso da Adacta International, istituto di ricerche di marketing, dal titolo “I sensi fanno capire”.

“Non è tanto importante chiedersi come abbassare il costo delle ricerche, ma al contrario come valorizzare il beneficio che se ne può trarre: da un lato gli operatori devono impegnarsi a non limitare gli investimenti in qualità ‘intrinseca’ (metodologica, statistica, ecc.), ma al contrario devono fornire idee, spunti e suggerimenti che siano utili ai business leader delle aziende clienti per sostenere le loro decisioni”. Ha continuato Ripamonti. “Dall’altro lato, i business leader delle aziende devono saper riconoscere il valore di una ricerca di qualità che non può essere semplicemente valutata sulla base di logiche di costo”.

In questo senso consulenti delle ricerche e business leader possono lavorare insieme per comprendere come ottenere più valore dalla community delle ricerche di mercato.

“Ricercatori di mercato e aziende devono avviare un percorso virtuoso che possa creare i presupposti per aumentare la produttività, l’efficienza e la crescita del sistema-Italia facendo evolvere l’intera comunità delle ricerche, produttori e utilizzatori, verso una nuova generazione di servizi ancor più mirati a bisogni nuovi ed esistenti” ha concluso il Presidente Ripamonti.

“Fare una ricerca non significa  ‘sottoporre un questionario’ o ‘fare delle interviste’, ma dietro le ‘domande’ di un istituto che lavora seriamente, ci sono tecniche sempre più sofisticate, anni di studio, confronti con esperienze internazionali, esplorazioni di nuovi confini e nuovi ambiti di ricerca”. Ha dichiarato Luciana Donnarumma, Presidente di Adacta International. “E’ proprio per approfondire  il tema della qualità che abbiamo chiesto al nostro Presidente di presentare, nel corso del convegno che abbiamo organizzato per celebrare i venti  anni di attività di Adacta, un intervento sul tema delle ricerche di mercato come valore. Assirm seleziona i migliori ed i nostri clienti lo sanno.”

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.