PERSONAL CARE: IN AUMENTO LA RICHIESTA DI PRODOTTI BIOLOGICI E NATURALI

biologico

01 ago PERSONAL CARE: IN AUMENTO LA RICHIESTA DI PRODOTTI BIOLOGICI E NATURALI

Come si distinguono i prodotti biologici da quelli naturali, e quali sono le loro peculiarità?

I consumatori di oggi sono sempre più attenti agli ingredienti contenuti nei prodotti per la cura della persona, con la preferenza per quelli naturali e biologici rispetto a quelli che contengono sostanze chimiche o ingredienti che potrebbero provocare effetti collaterali indesiderati. E’ infatti diffusa la percezione che naturale e biologico siano sinonimo di sicurezza e qualità, e così gli olii naturali quali ad esempio quelli di argan, di mandorle dolci, di cocco, di aloe vera, entrano a far parte degli ingredienti più spesso utilizzati per i prodotti biologici per la cura della pelle, tra i quali i più richiesti sono le creme antietà, idratanti viso e corpo.

Ma qual è la differenza tra biologico e naturale? I cosmetici biologici utilizzano ingredienti naturali provenienti da agricoltura biologica certificata, senza sostanze non compatibili con l’ambiente. Attualmente non esiste una norma che identifichi chiaramente la differenza tra un cosmetico tradizionale, naturale o biologico. Esistono però enti certificatori privati che hanno linee guida comuni, in Italia i più accreditati sono l’ICEA, il CCPB e Bioagricert. I cosmetici biologici certificati devono rispettare non solo l’utilizzo di ingredienti sicuri e controllati, ma anche i claim per i quali vengono pubblicizzati. L’ente infatti verifica che i prodotti soddisfino i criteri di efficacia per i quali il cosmetico viene reclamizzato.
Per cosmetici naturali invece si intende un cosmetico che contiene le sostanze funzionali principali di origine naturale (estratti di piante, sali minerali, ecc.) ma che può contenere anche agenti chimici di sintesi che ne ottimizzano le performance. Sono comunque privi di parabeni e ftalati.

I prodotti per la cura della persona che offrono più di un beneficio (cosiddetti multifunzione come ad esempio le creme BB), sono molto popolari soprattutto tra i consumatori che hanno poco tempo da dedicare alla cura di sé ma che vogliono comunque godere di un certo numero di vantaggi. In linea con questo trend, ci si attende una buona crescita anche dei prodotti biologici per i capelli privi di parabeni, zolfo e ammoniaca: combattere la forfora, la caduta dei capelli, ottenere una capigliatura brillante e setosa sono gli effetti ricercati dai consumatori, e che contribuiranno a rafforzare il settore. Ancora più incoraggianti sono le previsioni per i prodotti biologici per l’igiene orale, che già negli ultimi due anni hanno fatto registrare incrementi di tutto rispetto: l’uso di ingredienti naturali, come aloe, neem e garofano hanno infatti prodotto risultati che non si limitano alla pulizia dei denti, ma che comportano anche protezione dai disturbi gengivali.
Purtroppo i prodotti biologici, proprio per la loro “naturalità” hanno ancora una shelf life piuttosto limitata (circa un anno), ma le aziende stanno investendo proprio su questo aspetto, cercando di prolungarne la vita senza alterare le caratteristiche di prodotto.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.